Gargonza’s children abroad

I Gargonzini d’America in Casa Argentina

In una giornata autunnale a Gargonza, mi vedo arrivare una coppia di americani in reception. Sono già in piedi pronto con la mano sotto il banco per tirare fuori la mia brochure ed iniziare così il mio “minuto di show” su Gargonza ed il suo restauro ed invece lo show me lo fanno loro.

Si presenta alla reception del borgo Lawrence Rossi Jr. uno dei numerosi pronipoti di Lorenzo Rossi, veterinario di Gargonza che viveva nella Casa dell’Argentina (Rossi) a Gargonza. Che emozione nel vedere estremamente toccati Lawrence e sua moglie che, sfogliando le pagine del libro di mio padre Il Borgo Castellano di Gargonza ripercorrono la vita del nonno Nello Rossi che emigrò in America nel 1900. Oppure quelle del padre Dr. Lawrence J. Rossi in posa insieme a mio padre nel giardino della Villa durante una visita nel 1995.

 

Facciamo così la visita a tutto il borgo, del Frantoio, del giardino della Limonaia anticamente il lavatoio del paese e della Casa dell’Argentina e non mancano gli aneddoti che mi da Lawrence su sua nonna Isolina Bonjean Rossi moglie di Nello e figura sempre molto ricordata nel libro di Roberto. Infatti la Casa dell’Argentina e di Pietrino non erano di proprietà dell’Azienda ma vennero acquistate da mio padre alla fine degli anni ’60 dai numerosi eredi Rossi. La foto di Lorenzo Rossi che ancora oggi è in Casa Argentina venne data proprio da Isolina a mio padre nel 1973, il quale l’appese nella Casa dell’Argentina per tramandare così un ricordo dei vecchi abitanti di Gargonza.

Grazie Lawrence e Kimberly per essere tornati a Gargonza. E’ grazie alla vostra visita che possiamo così mantenere un legame tra i vecchi abitanti di Gargonza, vostri discendenti, e le loro Case.

Neri